Pratica dello Yoga, Asana, Pranayama, Mudra, Bhanda e Kryia dell’Hatha Yoga.

Saraswati

La comprensione del linguaggio dello yoga, non sempre immediato,
richiede, una preparazione, come qualsiasi percorso iniziatico;
tale conoscenza implica una ricerca di elevazione spirituale attraverso pratiche morali e fisiche; inoltre la trasmissione un tempo avveniva, prima di essere messa per iscritto in epoche più tarde, per via orale.

Per prepararti ad affrontare posizioni più impegnative che richiedono una notevole scioltezza nelle gambe puoi cominciare con questi semplici esercizi che gradualmente daranno flessibilità agli arti inferiori .
I seguenti esercizi costituiscono una buona preparazione alle posizioni e saranno di notevole aiuto nelle tecniche respiratorie e meditative.

Padmasana - posizione del loto

Per prepararti ad affrontare posizioni più impegnative che richiedono una notevole scioltezza nelle gambe puoi cominciare con questi semplici esercizi che gradualmente daranno flessibilità agli arti inferiori .
I seguenti esercizi costituiscono una buona preparazione alle posizioni e saranno di notevole aiuto nelle tecniche respiratorie e meditative.

Matsyendasana

Mezza posizione del saggio Matsyendra

Ardh = metà
Matsyendra = Nome del Saggio al quale è ispirata la posizione
Asana = Posizione

LIVELLO DI DIFFICOLTA’
 Intermedio – Avanzato

Prepararsi alla posizione:
Inizia sempre con semplici esercizi che gradualmente daranno scioltezza e flessibilità alla schiena e agli arti inferiori prima di cimentarti nella posizione finale, perfeziona la prima e la seconda fase riportate qui di seguito:

L’Asthanga-yoga o yoga dalle otto membra, trae le sue origini dagli Yogasutra del saggio Patanjali, opera i cui concetti chiave vengono codificati ed esposti sottoforma di aforismi.
Gli aforismi di Patanjali rappresentano un percorso evolutivo composto di otto passi o stadi mediante i quali il ricercatore si libera gradualmente da tutto ciò che lo limita.